Strumenti personali

Biblioteca di Scienze dell'Educazione
Polo delle discipline letterarie, linguistiche e pedagogiche
This is just a brief note

Sezioni

Tu sei qui: Home / CHI SIAMO / contenuti-chi-siamo / Il nostro patrimonio

Il nostro patrimonio

ultima modifica 17/07/2014 12:26

La Biblioteca di  Scienze dell’Educazione del Polo delle Discipline letterarie, linguistiche e pedagogiche, fa parte del Sistema Bibliotecario di Ateneo (SBA), del quale condivide la politica di sviluppo, le finalità e l’organizzazione.

La Biblioteca, la cui storia si lega alla costituzione di un’area di studi pedagogici presso l’Istituto di Filosofia della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Padova (Palazzo Liviano), nasce come struttura bibliotecaria autonoma in coincidenza con l’avvio della Facoltà di Magistero all’inizio degli anni Cinquanta e fa la sua comparsa formale nel 1954 (così come risulta dal n. 1 della rivista “Rassegna di Pedagogia” del 1954) come “Biblioteca dell’Istituto di Pedagogia” con sede nel cinquecentesco  Palazzo Capitanio.

La Biblioteca è attualmente ubicata nel complesso delll'ex ospedale geriatrico in via Beato Pellegrino 28. Inoltre, in via Degli Obizzi 23, è situato il Museo dell'Educazione.

La Biblioteca gestisce il patrimonio bibliografico dell’area delle scienze pedagogiche e di discipline a queste affini, a supporto delle attività di ricerca e di didattica.
Il vasto e articolato patrimonio che si fonda sulla raccolta di volumi riguardanti la ricerca pedagogica e le scienze dell’educazione, nella loro complessa articolazione, viene costantemente aggiornato (acquisizione media di circa 1500 nuovi titoli all’anno) e incrementato, così da rendere la Biblioteca di Scienze dell’Educazione tra le più complete del settore in Italia.
Il patrimonio della Biblioteca comprende inoltre:
- una sezione di letteratura per l’infanzia, raccolta di opere di carattere internazionale, iniziata da un  nucleo originario di acquisti e donazioni, che risale al 1962 che veniva incrementata anche dai titoli inviati dai partecipanti al Premio europeo per la letteratura giovanile (Premio Città di Caorle, Premio Provincia di Trento, Premio “Pier Paolo Vergerio”). Tale sezione raccoglie volumi per ragazzi di narrativa, poesia, divulgazione, volumi di critica, riviste specialistiche, materiale per attività ludiche;
- una sezione di tecnologie educative che, oltre a volumi riguardanti la metodologia e didattica degli audiovisivi, possiede numerosi periodici specialistici e raccolte di cd-rom e videocassette;
- inoltre, nel Museo dell’Educazione sono raccolti libri relativi alle varie istituzioni educative, scolastiche, dalla scuola materna all'università.